Articoli recenti

Davide Matera, Ho rubato il tuo primo urlo ribelle.

Ho rubato il tuo primo urlo ribelle Alle pareti spesse  di cemento che ti separavano da me Ho sentito, in tutta la sua primigenia forza La natura che si rinnova, che afferma sempre e Prepotentemente la bellezza Tu che hai scelto il pallore accecante e misterioso della luna nuova a simboleggiare il tuo arrivo La saggezza astrale […]

Davide Matera, Sulla sacralità degli “Animali” e la bestialità degli uomini.

Studio, ho messo su della buona musica che mi aiuta a concentrarmi e riflettere. La “mia” gatta è nella stanza, godiamo dello stesso tepore, fuori piove e fa freddo, qui si sta bene. Tornando a casa ho visto un cane randagio sotto la pioggia, e mi si è stretto il cuore, nessun essere vivente dovrebbe […]

Davide Matera, Variazioni Goldberg, “La filosofia elude le domande fondamentali” (frammento)

Bach mi ripulisce sempre, mi resetta. Non sempre è stato così. Dopo l’abbuffata degli anni giovanili non ho più potuto ascoltarlo; per molti anni. Non riuscivo più a sopportare il carico di umanità unita a quel dolore camuffato che solo un credente, luterano e di quel tempo, poteva portare dentro di sé. Bach questo dolore […]

Davide Matera, Sotto lo sguardo benevolo della luna 

Quando ero giovane facevo voli pindarici, così diceva sempre mio padre, e il tempo era quello, invincibile Nike o dio dell’olimpo, Kafka in attesa dell’amata Felice tra le viuzze di Malà Strana, sgattaiolando nottetempo tra neve e tepore d’alcolici. Così ero in quel tempo, un tempo lontano che sembra mai essere esistito, agghindato di giovinezza, […]

Lucius Errante, L’Italia è un paese di merda (In ricordo di Marco Pannella)

Leggo di fascisti e antifascisti, di patrioti, di pubblicazioni lecite e non lecite, di desideri di roghi di libri, di censure, di impiccagioni di Rom per una casa conquistata di diritto attraverso regolari graduatorie, di sparatorie di delinquenti tra gente innocua e pacifica, di bambine in fin di vita. E la cosa triste è che, […]

Lucius Errante, #2 Progressismo e Ortodossia

Molto spesso, oggi, chi si definisce democratico e progressista è perlopiù arroccato in posizioni dogmatiche così cristallizzate da far impallidire l’ortodossia più becera, l’accettazione piena e coerente di una dottrina. Ogni messa in discussione di principi, valori e tradizioni diviene per queste persone una violazione della sacralità di quella laicità che nella società secolarizzata ha […]

Davide Matera, “L’anno che verrà”

Questa notte festeggeremo, certo, ognuno a suo modo e più o meno convintamente la fine del 2018; calici in mano e nasi all’insù celebreremo tra botti, luci sfavillanti, lustrini e culottes rosse l’anno della sconfitta della povertà; l’anno del trionfo dell’onestà, della miracolosa mutazione antropologica degli italiani: non più truffaldini, evasori, appaltatori spregiudicati, politici corrotti, […]