Lucius Errante, Frammenti spuri #2

Non imputare al mondo o agli altri ogni nostro problema, ogni nostra sciagura, dubitare, sempre, della fin troppo umana tentazione d’essere dalla parte della verità e della ragione è un fine ed essenziale (doloroso e insieme necessario) esercizio di ermeneutica, un’occasione per interrogare e interpretare se stessi, per dis-velarsi, un-venire-di-noi-alla-nostra-presenza-che-si-schiude, un momento costitutivo fondamentale di possibilità e attualizzabilità della nostra stessa, autentica (Eigentlichkeit), esistenza (Existenz).
Confidando sempre in quella razionalità che dovrebbe contraddistinguere ogni essere umano che possa dirsi tale.
A non voler esser, a volte, sia pur adorabili o simpatiche scimmie.

IBK 18.08.2018 – Lodi Mattutine

I miei giorni sono come ombra che declina,

    e io come erba inaridisco. Salmi 102:12-14

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...